Il Faenza Rugby batte il Bologna Rugby 1928 Cadetta sul campo amico della Graziola, superando in classifica i felsinei e portandosi al terzo posto del girone. L’inizio del match vede subito i Leoni farsi pericolosi, ma la manovra è poco concreta, e sono gli ospiti invece ad approfittare di un errore della retroguardia faentina e portarsi in vantaggio al 11’ con una meta trasformata (0-7). Passato lo smarrimento il Faenza impone la propria superiorità in mischia chiusa ed in touche, riducendo veramente al minimo le fonti di gioco per gli emiliani per buona parte del match. I Leoni macinano gioco, gli avanti fornisco buoni palloni ai tre quarti ed al 26’ è il centro Pambieri a schiacciare l’ovale in meta, Falco non sbaglia dalla piazzola e si va sul 7-7. Il Faenza Rugby continua ad attaccare, ed al 33’ è il mediano di mischia Drei a raccogliere l’ovale da una ruck sulla linea di meta bolognese e segnare la seconda meta faentina (12-7). Il Bologna Rugby è generoso ma ha veramente pochi spazi di manovra, riuscendo solo al 36’ a centrare i pali con una punizione (12-10). Allo scadere del tempo è ancora uno scatenato Pambieri ad andare in meta e la prima frazione di gioco si chiude con i Leoni in vantaggio 17-10. La ripresa vede il Faenza rugby imporre il proprio gioco sin dalle prime batture, al 42’ è l’ala Zbereanu a bucare la difesa avversaria con una bella azione personale ed andare in meta (22-10), mentre al 56’ è Falco a segnare la quinta meta e portare il punteggio sul 27-10. La partita regala ancora alcune emozioni, qualche errore di troppo nel gioco alla mano da parte del Faenza Rugby, ma il risultato non cambia ed i Leoni si aggiudicano meritatamente il match per 27-10, conquistando il punto di bonus offensivo e scavalcando i bolognesi al terzo posto in classifica. Soddisfatto il coach Eddy Venturi “Abbiamo giocato ad un ritmo molto intenso, commettendo sì qualche errore di troppo di handling, ma dimostrando una maggiore confidenza ed esperienza col pallone in mano rispetto alle precedenti partite, direi anzi che nelle ultime tre partite si è assistito ad una notevole crescita e miglioramento di tutta la squadra.” Il Faenza Rugby ritornerà in campo domenica 9 dicembre ad Imola, che vincendo sul Formigine si è portato in testa alla classifica. La partita con Imola è un impegno certo difficile ma non impossibile per i Leoni, che a tre giornate dalla fine della prima fase si trovano in buona posizione per la conquista del terzo posto finale, che significherebbe l’accesso ai play off promozione nella seconda fase del campionato.

Il Faenza Rugby è sceso in campo con Serrao, Falco, Pambieri, Baldini (70’ Liverani), Zbereanu (59’ Verità), Satalino, Drei F. (66’ Cafaggi), Ruffini, Zoli (78’ Cornacchia), Vassura, Morini (41’ Gualandri), Drei M. (66’ Artizzu), Casalini, Farolfi (66’ Di Napoli), Dalpozzo, Allenatore Venturi

Risultati 7 giornata girone E pool A serie C1

Imola – Formigine –29-10

Ravenna – Castel San Pietro 28-16

Faenza – Bologna 1928 cadetta –27-10

Classifica: Imola 31, Formigine 29, Faenza 15, Bologna 12, Ravenna 7, Castel San Pietro 3

A cura di Raffaele Morani

Commenti