Il Faenza Rugby cede in casa alla capolista Highlanders Formigine, ma lottando fino alla fine e mettendo in difficoltà gli avversari in più occasioni. i Leoni scendono in campo con alcuni giocatori in ruoli non usuali, sono gli ospiti ad andare in vantaggio al 5’ grazie ad un calcio di punizione (3-0). Il Faenza rugby reagisce, la mischia tiene bene la spinta avversaria, la touche è alla pari, ma al 20’ in seguito ad un cartellino giallo faentino e alla conseguente punizione sono gli emiliani a portarsi nei 22 romagnoli. La touche è vinta dagli Highlanders che vanno in meta approfittando anche della superiorità numerica al largo. Pochi minuti dopo sono ancora i modenesi ad approfittare di una difesa faentina poco attenta e segnare una meta, poi trasformata, e portare il punteggio sul 15-0. I Leoni non si arrendono e dopo numerosi tentativi è Farolfi ad andare in meta, alla fine di una bella rolling maul degli avanti. Lla trasformazione non riesce ed il primo tempo si chiude poco dopo sul 5-15. La ripresa vede i faentini partire forte e, dopo vari assalti ed un cartellino giallo per parte, Ruffini trova il buco nella difesa emiliana, e a pochi metri dalla linea di meta ricicla un buon pallone a Baldini che schiaccia la palla in meta. Falco non sbaglia la trasformazione e si va sul 12-15. La partita sembra riaperta, c’è un buon equilibrio tra le due squadre, rotto dai modenesi con un calcio di punizione (12-18). Nei minuti finali i padroni di casa cedono e gli ospiti segnano due mete, grazie anche ad alcuni errori della retroguardia faentina e la partita si chiude sul punteggio di 12-32 per gli Highlanders, che si riconfermano la prima forza del campionato. “Avevamo una formazione rimaneggiata, con alcuni giocatori fuori ruolo ed una mediana inedita” commenta l’allenatore faentino Eddy Venturi “I nostri avversari sono primi in classifica e più esperti di noi, ma nonostante tutto i ragazzi sono riusciti a restare in partita per quasi tutto il match, ed è una cosa positiva, che dimostra i nostri progressi. Dobbiamo senz’altro migliorare nel gioco al piede, essere più concentrati ed avere una maggiore confidenza.”Domenica prossima il Faenza Rugby chiuderà il girone d’andata della prima fase cercando sul campo del Castel San Pietro, ultimo in classifica ed appena asfaltato dall’Imola (56-0), di tornare alla vittoria dopo due sconfitte consecutive.

Il Faenza Rugby è sceso in campo con: Falco, Verità (66’ Satalino), Pambieri, Baldini(76’ Kone), Zbereanu, Serrao, Drei F. (75’ Cafaggi), Ruffini (al 73’ Gualandri), Zoli, Vassura, Morini (56’ Cornacchia), Drei M., Casalini, Farolfi, Dal pozzo (76’ Di Bari), a disposizione Carrari  All. Venturi; cartellino giallo per Pambieri e Dal Pozzo.

Risultati 4 giornata serie C1, girone E pool A:

Imola rugby – Rugby Castel San Pietro 56-0
Bologna 1928 cadetta – Ravenna rfc 34-24
Faenza rugby – Highlanders Formigine 12-32

Classifica: Formigine 19, Imola 16, Bologna 11, Faenza 6, Ravenna 1, Castel San Pietro -2

(Pagina a cura di Raffaele Morani)

Commenti