Il Faenza Rugby batte la capolista Macerata nella poule salvezza della serie C1, e riapre i giochi per la vittoria finale del girone, portandosi a -2 dai marchigiani. Davanti al proprio pubblico i Leoni partono nel migliore dei modi e dopo dieci minuti sono già in vantaggio 12-0, grazie a due mete di Serrao ed una trasformazione di Sancisi. Gli ospiti accorciano le distanze, ma il Faenza si riporta sopra break con Di Bari (17-7). La partita viene giocata bene dalle due squadre, gli ospiti non demordono e vanno a segno due volte, ma i romagnoli continuano a macinare gioco e grazie alle mete di Zbereanu ed ancora di Serrao (autore oggi di 4 mete), trasformate da Sancisi, si aggiudicano l’incontro per 38-21. “E’ stata una bella partita con un ritmo elevato e molto più equilibrata di quanto dica il punteggio finale.” Commenta il coach faentino Eddy Venturi “Abbiamo mostrato un buon gioco contro validi avversari, un ottimo Macerata con alcuni giocatori di spicco che sanno colpire al momento giusto. Da parte nostra ho visto la voglia di muovere molto la palla e giocare al largo, è una vittoria meritata che dà morale e consapevolezza delle nostre potenzialità.” Negli altri incontri di giornata da segnalare la vittoria del Ravenna rfc a Castel San Pietro (17-19) e del Fano sull’Ancona (19-10). Domenica prossima, trasferta in terra marchigiana per il Faenza rugby impegnata a Fano, con l’obiettivo di conquistare punti preziosi per una salvezza sempre più vicina, e non solo.

Faenza rugby: Sancisi, Bertini, Zbereanu, Baldini (Satalino), Serrao, Racis (Venturi), Drei F. (Verità), Ruffini, Vassura, Zoli (Falco), Artizzu (Morini), Drei M., Trioschi (Casalini), Di Bari (Farolfi), Dal Pozzo. Allenatore: Venturi

Faenza 1 cartellino giallo (Ruffini), Amatori Macerata 2 cartellini gialli.

Serie C1, play out salvezza, classifica dopo la sesta giornata

Macerata 25, Faenza 23, Ravenna 18, Fano 15, Ancona 5, Castel San Pietro 3

(a cura di R.M.)

Commenti